Domenica 14 Aprile 2024 ore 18.00 su piattaforma zoom

Arigraf propone una serie di incontri su grandi personaggi della letteratura, delle arti figurative, delle scienze, della musica e dell’arte in generale.

Per ogni incontro si ricostruirà il tempo, il luogo e la società in cui l’Autore è vissuto; si percorreranno le sue vicende personali non solo attraverso la testimonianza sempre viva e coinvolgente della sua scrittura e di quella dei personaggi che hanno incrociato la sua vita, ma anche mediante la lettura di testi di lettere, di poesie o di passi di romanzi.

Gli incontri sono aperti non solo ai grafologi, ma anche a chi voglia conoscere in profondità il magico mondo della creazione artistica, con la sofferenza e la motivazione, a volte esaltante, a volte compulsiva, che ha generato grandi opere immortali.

Informazioni di prenotazione
Data: Domenica 14 Aprile 2024 h 18-20
Titolo: Cantare i vinti, cantare l’amore. Un percorso tra musica e scrittura
a cura di: Dott.ssa Elena Manetti – scopri di più

Telefono: 333 5881360
eMail: arigraf.segreteria@gmail.com
Prenotazioni entro: 12 Aprile 2024

Scarica la locandina qui…

 

Fabrizio De André

Cantare i vinti, cantare l’amore. Un percorso tra musica e scrittura

“Per chi viaggia in direzione ostinata e contraria, col suo marchio speciale di speciale distinzione e tra il vomito dei respinti muove gli ultimi passi per consegnare alla morte una goccia di splendore, di umanità, di verità”

(Fabrizio De André, Smisurata preghiera)

Uomo schivo, affabulatore, filosofo, trovatore dalla voce scura e calda, Fabrizio De André è stato il più amato dei nostri cantautori e ha profondamente inciso nel costume e nella cultura italiana. Figura ancora centrale a venticinque anni dalla sua scomparsa ha rispecchiato nelle sue canzoni l’avventura umana dei più umili, ha espresso gli ideali e le sfumature più intense e segrete del nostro tempo con spirito di denuncia, ma anche con straordinaria capacità poetica. Una vita piena e complessa: gli anni dell’infanzia, sfollato in una cascina di Revignano d’Asti, l’adolescenza e la giovinezza a Genova, tra i primi tentativi musicali, la ribellione contro la famiglia borghese e la scoperta del sesso, l’alcool, la bohème cittadina. E poi l’amicizia con Luigi Tenco, i primi timidi successi, il processo per oscenità a Carlo Martello, gli anni della maturità e dei trionfi, i figli e la Sardegna, il sequestro, la malattia. Un percorso esistenziale che sarà spiegato attraverso le scritture di De André nelle varie fasi di vita e l’ascolto delle sue canzoni.