Novità

Home/Novità
Novità2021-02-28T12:48:34+01:00

Ultime Novità

Oltre il personaggio – I coniugi Darwin e i coniugi Freud. Storia di coppie, vite, scritture e…qualche curiosità fisiognomica. A cura di Anna Rita Guaitoli

Oltre il personaggio

25 aprile 2021, ore 18.30

I coniugi Darwin e i coniugi Freud. Storia di coppie, vite, scritture e…qualche curiosità fisiognomica.

A cura di Anna Rita Guaitoli

 

Su piattaforma Zoom – accesso gratuito su prenotazione presso la Segreteria ARIGRAF

 

Se l’uomo è un “grande uomo”, come sarà la donna che partecipa alle sue lotte, alle sue emozioni?

Convinta che una coppia non sia solo 1+1 ma interazione dinamica e condivisione di un

“campo di esperienza”, ci porremo delle domande rispetto ai coniugi Darwin e Freud: loro, i mariti,

sono stati dei veri rivoluzionari; e le loro mogli? Avranno avuto interessi comuni? Obiettivi comuni?

Cosa ci dirà la loro scrittura? E i loro volti?

Senza farci servi di etichette, curioseremo anche nella fisiognomica, visto che,

diceva Leonardo, “i moti dell’animo si conoscono dai moti del corpo”.

I “ritmi” di Robert Heiss: una chiave per entrare nella dinamica del tracciato – A cura di Anna Rita Guaitoli

 

18 aprile 2021, ore 9.30 – 12.30

 

C’è ritmo intorno a noi. Nell’alternanza di pieni e vuoti, di luce e ombra, di curve e quadrati…

Diceva Goethe che “il ritmo ha qualcosa di magico”. Noi, molto più semplicemente,

cercheremo di riflettere su quanto, e come, l’individuazione del ritmo ci possa aiutare

ad entrare nel tracciato grafico.

In particolare, prenderemo in considerazione Robert Heiss (1903-1974,

 che ci ha insegnato a ricercare il ritmo negli elementi base della grafia: movimento, spazio, forma.

E di questi, quale prevale? Come si integrano? Cosa significano nella strutturazione della personalità?

 

€ 30 per i soci Arigraf, € 60 per i non soci (30€ + 30€ tessera associativa)

Oltre il personaggio Maria Callas “Vissi d’arte, vissi d’amore”- umanità, gloria e sofferenza di un mito a cura di Elena Manetti

28 marzo 2021 h.17,30

“Ho avuto il privilegio di conoscere un destino straordinario. Sono una creatura del fato, il quale si è impossessato di me e ha tracciato la mia strada. Non mi appartengo, ma sono il testimone esterno della mia stessa vita.”
Queste parole della stessa Callas descrivono l’essenza dell’esistenza veramente straordinaria della più grande cantante lirica del Novecento e forse di tutti i tempi: da un inizio difficile e umiliante di giovane donna di modesta condizione economica, brutta e grassa, a cantante famosissima, ammirata e considerata “Divina”, iperpagata e icona di bellezza e di eleganza.. La sua arte è stata oggetto di amore quasi delirante, ma anche di incomprensibili ripugnanze e il suo carattere schietto e appassionato le procurò fanatici e devoti ammiratori e acerrimi nemici. Ma nella sua vita privata Maria Callas fu particolarmente infelice e nessuno dei suoi uomini riuscì a colmare il suo inesausto bisogno di amore e anzi da alcuni ebbe anche umiliazioni e amare delusioni. Il percorso biografico-grafologico di questa grande artista e delle persone che hanno partecipato in vario modo alla sua vita, può dare un contributo alla comprensione della incredibile dicotomia tra la sua straordinaria arte, il suo trionfo, il suo mito, e la sua solitudine disperata che la porta a una morte precoce e misteriosa a soli 53 anni il 16 settembre 1977. Durante la conferenza saranno ascoltate alcune celebri esecuzioni della grande cantante.

A.Freud, E.Erikson, F.Dolto e D.Winnicott: per un necessario scambio di conoscenze tra psicologia e grafologia – A. R. Guaitoli

14 marzo – 21 marzo – 28 marzo 2021, ore 9.30-12.30

Ci sono concetti che fanno parte della nostra quotidianità: narcisismo, ambivalenza, identità, falso sé. Seppure patrimonio comune, sono in realtà il portato di un lungo lavoro che la psicologia ha compiuto intorno allo sviluppo dell’uomo.

Qualche consapevolezza in più sugli apporti teorici non può che aiutare chi si occupa dell’analisi della scrittura. Indagando il segno nel suo contesto ci si pongono sempre delle domande: come sta avvenendo nel soggetto il processo di maturazione? Quale immagine di sé sta realizzando? Si nasconde? ma come? E l’adolescente, quali meccanismi di difesa sta attivando?

Magari, anche la psicologia potrà giovarsi dell’analisi che la grafologia offre su un oggetto davvero “materiale”, quale il tracciato della scrittura.

Si propongono tre incontri con specifici focus:

Erikson: il concetto di identità
Anna Freud: ambivalenza e meccanismi di difesa dell’adolescente
Françoise Dolto e Donald Winnicott: l’immagine del corpo, il falso sé.

70€ l’intero ciclo per i soci ARIGRAF; 30€ per il singolo incontro. Per i non soci: 100€ l’intero ciclo (comprensivi di tessera associativa); 30 € + 30€ tessera per il singolo incontro.

Contattaci per avere informazioni sui nostri ultimi corsi

Compila subito il Modulo di Contatto

Grazie. La tua richiesta è stata inviata.
C'è stato un errore durante l'invio. Riprova più tardi.
Torna in cima